Musone Michele

Nacque il 6 Agosto 1834; fu Can. Cantore della nostra Collegiata ed insigne oratore. La sua parola facile e suadente venne ovunque raccolta con entusiastica e sincera ammirazione; tutto era in lui suggestivo e pieno di grazia: la scienza, la figura, la voce, il gesto e l’espressione, virtù che si completavano reciprocamente in una magnifica fusione.
La sua brillante attività di oratore, meglio che dalle mie parole, trovasi scolpita nell’ode a lui dedicata dal fratello Raffaele, nel libro Le voci del mio cuore a pag. 218 in queste espressioni:

In qual contrada
Non suonò l’apostolica tua voce
Come voce di cielo? Te più volte
Dai sacri rostri udir l’appule genti,
Te la valle sannitica e la bella
Campania nostra.

Fu il benefico consigliere dei coniugi Angelo Scarpiello e Teresa Iorio, che per il suo generoso impulso, nel 1886 elargirono il loro cospicuo patrimonio, per trasformare una modesta Chiesetta in Via Giulio Foglia, sorta per volere di Marco Maffei nel 1600, nell’attuale Chiesa Parrocchiale della Sanità, di cui ben meritatamente assunse le funzioni di primo Parroco Curato.
In questo nobilissimo ministero la squisita bontà dell’anima sua fu provvida ai suoi figliani, che lo circondarono di devota venerazione.
Morì il 28Agosto 1913.

Aggiungi un commento